Presentato l’avanzamento del progetto di posa della fibra ottica per rete a banda larga FTTH

21 Ott 2021

L’avanzamento del progetto fibra ottica FTTH, avviato nel gennaio 2016, è stato presentato questa mattina presso la Segreteria di Stato per il Lavoro e i Rapporti con l’AASS alla presenza del Segretario di Stato per il Lavoro Teodoro Lonfernini, dell’Amministratore Unico di Cotes SpA – l’azienda affidataria del progetto – Pier Giovanni Terenzi e del […]

L’avanzamento del progetto fibra ottica FTTH, avviato nel gennaio 2016, è stato presentato questa mattina presso la Segreteria di Stato per il Lavoro e i Rapporti con l’AASS alla presenza del Segretario di Stato per il Lavoro Teodoro Lonfernini, dell’Amministratore Unico di Cotes SpA – l’azienda affidataria del progetto – Pier Giovanni Terenzi e del Direttore dell’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici (AASS) Raoul Chiaruzzi.

La connettività su reti FFTH, di cui il territorio della Repubblica di San Marino si sta dotando, migliora l’esperienza dell’utilizzatore e, grazie a stabilità e maggiore banda risponde perfettamente alle più recenti esigenze legate ad applicazioni di tipo streaming, lavoro da casa, conferenze video, servizi in cloud.

Sono a oggi già serviti dal servizio FFTH i Castelli di Serravalle, Domagnano, Borgo Maggiore, San Marino Città (Centro Storico), Fiorentino e parte di Chiesanuova e Montegiardino per un totale di circa 17.500 utenze su complessive 23.000 del territorio della Repubblica, corrispondente a circa il 75% degli utenti. La copertura media dei paesi europei si attesta attorno al 50% (41% nella vicina Italia). In queste zone è sempre possibile accedere al contributo per la realizzazione della risalita verticale presentando all’installatore copia del contratto di attivazione del servizio internet sottoscritto con uno degli operatori concessionari.

Le utenze con servizio attivo su rete in tecnologia FTTH di proprietà di AASS sono oggi più di 3.000 unità, con una penetrazione del mercato che si stima superi il 20% dei servizi su reti a banda larga della Repubblica di San Marino, in linea con la media europea (in Italia il dato è attorno al 10%).

Il progetto di copertura dell’intero territorio, sulla base delle attuali previsioni, sarà completato entro il mese di febbraio 2023.

 Teodoro Lonfernini (Segretario di Stato per il Lavoro): “E’ un piacere essere qui oggi per informare l’opinione pubblica che il progetto di cablatura del territorio sammarinese è in piena attuazione. E’ un progetto infrastrutturale complesso che abbina pubblico e privato per offrire a tutte le utenze una tecnologia estremamente avanzata, sicura ed efficiente che, al completamento, potremo vantare di avere tra i primi e sull’intero paese.”

Pier Giovanni Terenzi (Amministratore Unico COTES): “In questi anni abbiamo cercato di realizzare un progetto che riteniamo di altissimo livello e che ci proietta nel futuro, un futuro in cui la necessità del singolo cittadino sarà di avere banda sempre più ampia a propria disposizione. A San Marino noi saremo già attivi. Siamo un’azienda sammarinese e siamo orgogliosi di poter realizzare questo progetto nel nostro Paese.”

Raoul Chiaruzzi (Direttore AASS): “Quella che stiamo realizzando è un’infrastruttura pubblica al servizio dei cittadini, li esorto tutti a utilizzarla.”