Paola Barbara Gozi interviene sull’Istanza d’Arengo volta a promuovere la costituzione di un “Ente preposto” alla “difesa e promozione del rispetto e del dialogo civile e della tolleranza”

15 Set 2021

L’Istanza d’Arengo in oggetto è volta a promuovere la costituzione di un “Ente preposto” alla “difesa e promozione del rispetto e del dialogo civile e della tolleranza”.

Un argomento altamente importante di cui il Governo ha sempre attuato forme di sostegno, a tutela delle persone più deboli, più fragili contrastando ogni forma di discriminazione a favore della tolleranza.

Si precisa che è già attuativa una Commissione per le Pari Opportunità e, come ha enunciato il Segretario di Stato Tonnini, visto i pareri giunti dalla Direzione Generale Finanza Pubblica e dalla Commissione per le Pari Opportunità, si potrebbe implementare questa Commissione, con competenze aggiuntive.

Infatti l’articolo 82 della Legge 23 dicembre 2020 n.223 nell’ambito di revisione delle Commissioni di nomina politica, stabilisce che “1. Al fine di addivenire ad una semplificazione amministrativa è dato mandato al Congresso di Stato di effettuare una ricognizione delle Commissioni di nomina politica e di formulare una proposta di riorganizzazione al Consiglio Grande e Generale, entro il 31 marzo 2021, al fine di accorpare e diminuire le Commissioni stesse, perseguendo il principio, ove possibile, di attribuire agli Uffici della Pubblica Amministrazione le competenze prima demandate alle Commissioni.

Pertanto si accogliere favorevolmente la stessa.