Interpellanza PDCS – Sostituzioni ISS

Interpellanza PDCS – Sostituzioni ISS

Luglio 30, 2019 Canti Stefano Comunicati Stampa Interpellanze 0

INTERPELLANZA

Visto il Regolamento n.2 del 23/02/2007 e successive modifiche sui criteri, procedure e competenze di carattere generale per le sostituzioni, gli incarichi relativi a posti vacanti o per gli incarichi di cui all’ex articolo 4, punto C), della legge n.108/1990;

Vista la Legge 30 novembre 2004 n.165 “Riordino degli organismi istituzionali e di gestione dell’Istituto per la Sicurezza Sociale”;

Visto il Decreto Delegato 28 Giugno 2018 N.78 “Norme sulla copertura dei profili di ruolo”;

Vista inoltre la direttiva datata 10 maggio 2019 prot. 55761/MC/ES/ss inerente la formazione liste di disponibilità per assegnazioni volte alla copertura definitiva di PDR definitivamente vacanti;

Viste infine le numerose delibere adottate dal Comitato Esecutivo dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, le quali predispongono le sostituzioni dei dipendenti utilizzando diverse modalità di reperimento o di reclutamento del personale nel caso di sostituzioni dei dipendenti che hanno lasciato posti definitivamente vacanti;

stante quanto sopra, si INTERPELLA il Congresso di Stato per conoscere:

  1. se, i criteri e le modalità utilizzati dal Comitato Esecutivo per il reperimento o il reclutamento delle figure professionali individuate per l’assegnazione o la sostituzione dei posti (PDR) lasciati definitivamente vacanti (per pensionamento o per distacco definitivo di un dipendente ISS in altro luogo), sono avvenute nel rispetto di quanto indicato nel Delegato 28 Giugno 2018 N.78 “Norme sulla copertura dei profili di ruolo”;
  2. se, i criteri e le modalità utilizzati dal Comitato Esecutivo per il reperimento o il reclutamento delle figure professionali individuate per l’assegnazione o la sostituzione dei posti (PDR) lasciati temporaneamente vacanti (per malattia lunga o altre motivazioni), sono avvenute nel rispetto di quanto indicato nel Delegato 28 Giugno 2018 N.78 “Norme sulla copertura dei profili di ruolo”;
  3. se, prima di procedere all’assegnazione o alla sostituzione dei posti (PDR) lasciati definitivamente o temporaneamente vacanti si è proceduto con l’emanazione di interpelli interni come previsto dal Decreto Delegato 25 Febbraio 2019 n.35 “Disposizioni relative al secondo Fabbisogno Generale”; si chiede inoltre di conoscere i casi in cui siano stati emessi gli interpelli interni per la copertura dei posti (PDR) lasciati temporaneamente o definitivamente vacanti;
  4. quali posti (PDR) temporaneamente o definitivamente vacanti, siano stati ricoperti mediante una chiamata dalle pubbliche graduatorie;
  5. quali posti (PDR) temporaneamente o definitivamente vacanti, siano stati ricoperti mediante l’emissione di un Bando di Concorso Pubblico;
  6. quali posti (PDR) temporaneamente o definitivamente vacanti, siano stati ricoperti mediante lo spostamento di personale interno;
  7. se, il Comitato Esecutivo o l’Ufficio del Personale dell’ISS o la DGFP è in possesso di una lista di disponibilità (con relativa graduatoria) di personale che abbia dato il proprio consenso allo spostamento in altra UOC o posti (PDR) vacanti; in caso di risposta affermativa si chiede di ricevere copia della presente lista di disponibilità e di conoscere presso quale ufficio dell’ISS risulta essere depositata;
  8. se, per quanto riguarda il ricorso alle pubbliche graduatorie per il reclutamento del personale sanitario e socio sanitario, l’ISS dispone di una deroga che gli consente di procedere direttamente alle assunzioni con un contratto o un incarico; i requisiti e le modalità con cui vengono reclutati i professionisti dal Comitato Esecutivo; si chiede inoltre di conoscere le modalità di ingaggio ovvero con quali criteri vengono determinati i compensi o tariffe orarie dei professionisti incaricati a contratto o con convenzioni; si chiede inoltre di conoscere se, dopo la determinazione del compenso e prima della delibera del Comitato Esecutivo di autorizzazione alla prestazione professionale del medico incaricato, tale compenso sia opinato dall’ordine dei Medici della Repubblica di San Marino o da altro organo interno all’ISS;
  9. che cosa si intende per “comprovata esperienza o comprovata formazione” necessarie al raggiungimento dei requisisti richiesti per l’attivazione – come indicato nelle delibere del Comitato Esecutivo – di convenzioni o di un contratto con un professionista abilitato;
  10. in base a quale criterio di priorità, sulla base dei bisogni dell’utenza, viene richiesta la stipula di un contratto o di una convenzione ovvero come vengono gestite le risorse economiche rispetto alle esigenze manifestate dall’utenza e segnalate dai Direttori UOC?;
  11. si chiede di ricevere un elenco di tutti i trasferimenti, sostituzioni interne, sostituzioni effettuate attraverso pubblica graduatoria, trasferimenti interni, concorsi pubblici avvenuto negli anni 2017-2018-2019;
  12. si chiede di conoscere il numero totale dei dipendenti dell’ISS (comprensivi di personale a convenzione o a contratto) ed i relativi costi di tale personale dal 2015, 2016, 2017, 2018 e primo semestre 2019;
  13. se, i ruoli del CCSA (Coordinamento della Continuità Socio-Assitenziale) sono già ricoperti dal personale dell’ISS nonostante ad oggi non sia stato approvato il nuovo atto organizzativo; si chiede di conoscere inoltre con quale delibera il Comitato Esecutivo dell’ISS ha istituito tale servizio; di conoscere il personale che lo costituisce, comè stato selezionato ovvero attraverso interpello interno o altro procedimento.
  14. Si chiede di conoscere infine quali corsi di formazione sono stati autorizzati per il personale ed a quanto ammonta il budget della formazione degli operatori che costituiscono il CCSA.

 

Si chiede RISPOSTA ORALE

San Marino, 30 Luglio 2019

Per il Gruppo Consigliare del Pdcs