Alessandro Scarano: PdL Disposizioni in materia di crimini informatici

29 Apr 2021

Grazie Eccellenza,

Eccellenze, Colleghi Consiglieri,

in riferimento al progetto di Legge che viene portato all’attenzione dell’Aula Consiliare in prima lettura quest’oggi svolgerò alcune brevi riflessioni e ringrazio il Segretario di Stato Ugolini per la relazione illustrata.

Non si può non condividere il PdL che ha come finalità quello di andare ad integrare il nostro Codice Penale introducendo nuove figure di reato; in questo senso si prosegue un percorso già intrapreso e penso all’introduzione del reato di revenge porn come nuova fattispecie delittuosa.

I crimini informatici sono una realtà, purtroppo, sempre più diffusa e pertanto è corretto normare situazioni che la società con il suo evolversi impone; non possiamo non renderci conto di come la nostra società ed il nostro vivere quotidiano siano fortemente influenzati dall’utilizzo delle nuove tecnologie.

Pensiamo in questo senso a ciò che è avvenuto a seguito dell’emergenza sanitaria e di come l’utilizzo di nuove tecnologie abbia pervaso il nostro stile di vita, il nostro quotidiano, il nostro modo di lavorare e via di seguito.

Allo stesso tempo sono aumentati anche i crimini informatici con conseguenze particolarmente gravi ed è positivo che il nostro Paese adotti tutti i provvedimenti del caso per fare fronte a questo stato delle cose ed avere tutti gli strumenti utili a disposizione.

In conclusione esprimo il mio apprezzamento al PdL presentato quest’oggi in prima lettura sottolineando, però, come sia necessario fare gli opportuni approfondimenti ed integrazioni fra la prima e la seconda lettura.