XVII Congresso GDC: l’intervento di Cristina Fiorini

XVII Congresso GDC: l’intervento di Cristina Fiorini

Ottobre 8, 2020 La voce dei Giovani News 0

Ciao a tutti, mi chiamo Cristina Fiorini, ho 23 anni e faccio parte del Giovanile da poco tempo, anche se sembra essere passata una vita dal primo giorno che ho varcato la soglia del partito.

Mi sono iscritta perché, come anticipato dal mio collega Gabriele, volevo portare il mio contributo e rendermi utile, sono sempre stata una persona che odia restare a guardare quando sa di poter agire. Chi ha imparato a conoscermi sa quanto posso essere testarda.

Sin da subito avevo compreso che la possibilità di dare il mio contributo al nostro paese mi avrebbe stimolata, ciò che non mi aspettavo era di sviluppare una vera e propria passione per la vita partitica, questo anche grazie al meraviglioso gruppo di ragazzi che sono qui con me oggi e al partito che ci ha sempre lasciato la possibilità di fare nuove esperienze e di partecipare attivamente in prima linea agli eventi e all’organizzazione di essi.

Questo periodo è stato ricco di opportunità di crescita ed esperienze che porterò nel cuore per sempre. Ogni possibilità di dialogo e di confronto è stata utile per quello che è il mio percorso personale. Ben conscia dell’opportunità e dell’importanza di questo ruolo ho deciso di candidarmi, come responsabile della comunicazione: settore che con il tempo è divenuto la mia passione anche grazie alla politica, che mi ha spinta in questi anni ad impegnarmi sempre più.

Il partito infatti, tende a stimolare i punti di forza di chi desidera mettersi in gioco, spronandolo a coltivare ed implementare nuove idee e ad affinarle come vere e proprie punte di diamante, perché come ci ha insegnato Pasquale Valentini durante i corsi di formazione politica, è necessario intraprendere un percorso di crescita personale per poter aiutare realmente la società.

Sono fermamente convinta che la comunicazione sia un pilastro fondamentale per la società odierna, in quanto è determinante fare qualcosa di concreto ma è altresì imperativo comunicare correttamente ciò che è stato fatto per far capire dove sta la realtà dei fatti, soprattutto in un momento come questo, dove i giornali, la televisione e i social media sono saturi di notizie influenzate dai pareri personali di chi le pubblica o in alcuni casi addirittura false.

Proprio per questo è fondamentale essere in grado di comunicare la realtà dei fatti per evitare che la verità sia occultata tra la marea di notizie in circolazione, un lavoro ben fatto può risultare inutile se strumentalizzato da chi vuole solo creare malcontento.

Oggi noi giovani veniamo bombardati da un infinito numero di informazioni e notizie tramite i social media per questo è opportuno guidarci alla ricerca della verità.

Ecco perché credo tanto nell’implementazione e nello sviluppo di tutto ciò che garantisce buona comunicazione, soprattutto per quello che riguarda i social network, che incentivano il dialogo e il confronto, aspetto inesistente su altri canali di informazione, così da poter chiarire nell’immediato e in maniera diretta i dubbi di chi legge le notizie.

Vorrei che sempre più giovani si avvicinassero alla vita politica per poter sviluppare una capacità di pensiero tale per cui si possano individuare le problematiche e trovare soluzioni rapide ed efficaci, diffidando dai discorsi da leoni da tastiera, discorsi tanto travolgenti per i toni utilizzati, quanto carenti di reali soluzioni.

Ho scoperto che la politica apre le porte ad un mondo nuovo fatto di persone che non avresti mai conosciuto sotto certi aspetti, fatto di esperienze uniche e ragionamenti che altrimenti difficilmente avresti considerato.

Da esterno sembra tutto estremamente facile, poi, una volta dentro, ti rendi conto che non lo è, ma ti rendi conto anche che non sei solo e hai delle persone attorno a te che ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obbiettivi.. proprio come hanno fatto con me.

Grazie