Prosegue il rinnovamento del Tribunale tracciato da Giovanni Canzio

4 Feb 2021

Una stagione di riforme e rinnovata armonia: prosegue nel segno del cambiamento l’operato del nuovo Dirigente del Tribunale Giovanni Canzio verso l’obiettivo ambizioso di ricoprire tutti i ruoli vacanti di giudice previsti dall’ordinamento sammarinese.

Dopo il giuramento a Palazzo Pubblico del Prof. Luca Barchiesi come Giudice di Terza Istanza in materia civile, del Prof. Ferdinando Treggiari come Giudice per i Rimedi Straordinari in materia civile e del Prof. Gianfranco Iadecola come Giudice per i Rimedi Straordinari in materia penale, verrà previsto nell’ordine del giorno della prossima seduta del Consiglio Grande Generale un comma per la presa d’atto dei Giudici d’Appello, Dott.ssa Valeria Pierfelici e Prof.ssa Laura di Bona, oltre che dei due nuovi Commissari della Legge Avv. Francesco Santoni e Avv. Elisa Beccari.

Il percorso però non può dirsi ancora completato. Così, la Segreteria di Stato per la Giustizia ha riemesso nella giornata di ieri sei bandi per il reclutamento di giudici, titolari e supplenti, per la responsabilità civile dei magistrati, per ogni grado di giudizio, per un totale di otto figure mancanti. I bandi e il regolamento in materia di reclutamento e candidabilità sono stati pubblicati ufficialmente sul portale dello Stato e già consultabili all’indirizzo www.gov.sm. Il termine ultimo per la presentazione delle domande sarà lunedì 15 marzo alle ore 18:00.

Le procedure di selezione riguarderanno in particolare:

  • due Giudici per la Responsabilità Civile dei Magistrati di Primo Grado con ruolo effettivo;
  • due Giudici per la Responsabilità Civile dei Magistrati di Primo Grado con ruolo di supplenza;
  • un Giudice per la Responsabilità Civile dei Magistrati per il Grado D’appello con ruolo effettivo;
  • un Giudice per la Responsabilità Civile dei Magistrati per il Grado D’appello con ruolo di supplenza;
  • un Giudice per la Responsabilità Civile dei Magistrati Titolari per la Terza Istanza con ruolo effettivo;
  • un Giudice per la Responsabilità Civile dei Magistrati Titolari per la Terza Istanza con ruolo di supplenza.

Con riferimento ai requisiti per l’ammissione, i candidati devono essere in possesso di laurea in giurisprudenza, aver compiuto il quarantacinquesimo anno di età alla data di pubblicazione del bando ed essere esperti di diritto di chiarissima fama. I candidati devono inoltre aver svolto funzioni di magistrato con almeno la qualifica di magistrato d’appello oppure aver acquisito la qualifica di professore universitario di ruolo in materie giuridiche ovvero aver svolto le funzioni di Commissario della Legge per almeno 10 anni.

 

San Marino, 04 Febbraio 2021/1720 d.F.R.