Lorenzo Bugli interviene in CGG

24 Mar 2021

Grazie Eccellenza, intervengo brevemente su questo progetto di legge, cercando di portare alla luce gli aspetti che secondo me hanno portato anche alla richiesta di urgenza del medesimo. Molti in quest’aula prima hanno ricordato l’importanza di avere una buona legge sull’informazione, e prima di me in un intervento molto esaustivo e completo il Consigliere Zozini […]

Grazie Eccellenza,

intervengo brevemente su questo progetto di legge, cercando di portare alla luce gli aspetti che secondo me hanno portato anche alla richiesta di urgenza del medesimo.

Molti in quest’aula prima hanno ricordato l’importanza di avere una buona legge sull’informazione, e prima di me in un intervento molto esaustivo e completo il Consigliere Zozini ha richiamato all’importanza e la forza che la stessa INFORMAZIONE ha, riportando alla memoria il noto film del 41 di Orson Welles il Quarto Potere, che descriveva nei passaggi la forza dei media.

Quarto Potere, tema centratissimo, ora come ora i media e lo vediamo soprattutto in questa delicata fase della nostra storia, hanno un ruolo fortissimo, al pari dei 3 poteri di uno stato, infatti sono capaci di informare si ma anche di disinformare creando nella popolazione che legge, ascolta e vede delle vere e proprie polarizzazioni di pensiero, questo lo dissi anche nei primi giorni di gennaio assieme a tutti i GDC nel ricordare come i fatti di Capitol Hill siano l’esempio di come i media e chi li utilizzano hanno un ruolo chiave nelle democrazie,  influenzando nel bene o come in questo caso nel male anche i comportamenti della gente.

Ecco proprio in questo senso parte la mia riflessione, alla quale, noi tutti come politici siamo chiamati, ovvero all’importanza di dare le giuste e corrette regole per chi opera in questo settore, tanto sono potenti i media, come abbiamo tutti ribadito, che necessitano delle corrette regole per poter operare, e spetta a noi tutti delineare quei binari insieme.

Ma come ricordava il segretario Lonfernini questo pdl è l’inizio di un percorso che ci dovrà vedere tutti coinvolti e come inizio, mette le basi per garantire due principi fondamentali che caratterizzano anche l’operato di questa maggioranza

OPERATIVITA’ E TRASPARENZA

Due parole che sono chiare nella proposta alla quale noi tutti abbiamo lavorato per garantire:

1)All’Autority di poter lavorare con responsabilità con tutela legale

2)Di distinguere CHIARAMENTE le tipologie di pubblicazioni che vengono effettuate

3) di inserire un principio chiave di TRASPARENZA sui FINANZIAMENTI che tali testate incamerano, per far si che ci sia come già ribadito PLURITA’ ma anche CHIAREZZA su chi si cela liberamente dietro certi giornali, così da rendere edotto il lettore.

Pdl che non fa altro che inserire la FUNZIONALITA’ DELL’ AUTORITA’ PREPOSTA e la TRASPARENZA alle norme che sono alla base di tutti i principi democratici ed Europei. Come giovane mi auspico che come sempre il dibattito si tenga alla luce di questi elementi senza cerare storture o false interpretazioni, questa battaglia va combattuta insieme! Ora e per la stesura del pdl, dove mi auguro assieme ai professionisti e alla Consulta dell’Informazione, andranno inseriti gli anticorpi alle tante false notizie che aimè circolano, che fanno male, e che generano rabbia! Non sto a ribadire il lavoro fatto infatti dal nostro gruppo assieme a tutta la maggioranza nel combattere l’infodemia! Che rischia di danneggiare anche le campagne di vaccinazione. Grazie