Francesco Mussoni interviene in Comma Comunicazioni

15 Giu 2021

Vorrei intervenire sulla Commissione in cui si è discusso l’audit relativo alla sanità sammarinese.

Emerge chiaramente come la nostra sanità abbia affrontato la pandemia in maniera brillante.

Emerge uno spaccato piuttosto drammatico della nostra gestione dell’ISS perlomeno nella finestra su cui ha lavorato l’Audit.

Emergono tre aree di intervento: un’area legale, un fuori controllo del Casale La Fiorina, una legge sulla dirigenza dei medici devastante che ha determinato un incremento dei costi per 12 milioni di euro in quattro anni e una crescita del 15 per cento dei medici occupati. Gravissima situazione di gestione amministrativa nella finestra fino al 31 dicembre 2019. Una gestione sanitaria inappropriata. Bene ha fatto il Governo a richiedere questo Audit che ci ha dato uno spaccato significativo. Non è possibile che abbiamo assunto 136 persone in una struttura che era già abnorme. La politica deve intervenire su questo. Il Comitato Esecutivo nuovo deve lavorare per fare in modo che la struttura rientri nei parametri di sana gestione. Se ci sono responsabilità amministrative e sanitarie devono emergere. Lei Segretario ha fatto un lavoro enorme, ma ora la gestione deve emergere: dati, numeri, etc. Valutiamo i dirigenti sulla base della gestione. Non possiamo permetterci di agire come sempre.

No alle deresponsabilizzazione, ai processi senza logiche lineari. Come mai chi sbaglia qui non paga mai? Non è tanto un fatto di soldi, non paga con la propria responsabilità. E’ ora che noi prendiamo coraggio e interveniamo per cambiare logiche di funzionamento.

Invito il Segretario a fare in modo che i dati arrivino anche al 2021. L’ISS non può andare fuori controllo. Se dobbiamo cambiare delle leggi, Segretario, cambiamole.