Decreto 15: aggiornate le misure anti-Covid

14 Feb 2021

Le regole sono in vigore fino al 12 febbraio compreso

Aggiornate le regole anti-contagio in territorio. Il decreto numero 15 rappresenta, in gran parte, una proroga di quanto già in vigore. Rimane, quindi, il coprifuoco dalle 22 alle 5, così come la chiusura al pubblico per bar e ristoranti alle 18, con consegne a domicilio sempre consentite e l’asporto fino alle 22. Per i negozi chiusura alle 20.

Nel nuovo testo anche le disposizioni per l’ingresso a San Marino da Stati diversi da Italia e Vaticano: sarà necessario un certificato di vaccinazione anti-Covid o la negatività al tampone molecolare eseguito non oltre 48 ore prima dell’arrivo. I sammarinesi, i residenti e i soggiornanti, prima del rientro dalla stessa fascia di Paesi, dovranno informare il Cup dell’Istituto per la sicurezza sociale per sottoporsi al tampone entro due giorni dal rientro, sostenendo il costo degli accertamenti clinici e con isolamento fino al risultato. Oppure bisognerà presentare un certificato di vaccinazione o che attesti la negatività. Se non si rispettano le regole, la sanzione è di 1000 euro. Dal Governo l’invito a non abbassare la guardia. Invariate le disposizioni per gli spostamenti fuori confine e viceversa.

Novità sullo sport: ora è possibile anche nelle strutture pubbliche per i minori di 14 anni, sia all’aperto che al chiuso, ma sono esclusi gli sport di contatto. L’allenamento sarà individuale. Piscine, palestre e simili devono chiudere alle 21,30. Il nuovo decreto è valido fino al 12 febbraio compreso.