CGG – Mularoni Mariella – dimissioni del consigliere Fiorini luglio 2019

CGG – Mularoni Mariella – dimissioni del consigliere Fiorini luglio 2019

Luglio 25, 2019 Mularoni Mariella 0

Grazie Eccellenza,

Colleghi Consiglieri,

Non era mia intenzione intervenire, dal momento che quella mattina non ero in UDP per impegni scolastici, e sono stata informata come tutti voi della vicenda, ma sono dispiaciuta e profondamente colpita dalle parole del collega Fiorini.

Da quando sono in CGG le cose sono peggiorate notevolmente;

ho purtroppo assistito, soprattutto in questa legislatura, a numerosi episodi gravi come questo, di mancanza di rispetto, da parte di tutte le forze politiche, che non hanno però avuto lo stesso peso, e non hanno avuto come conseguenza le dimissioni di qualche consigliere, anche se seguiti spesso dai richiami delle Loro Eccellenze e sono d’accordo che siano situazioni da stigmatizzare e condannare.

In tante occasioni si sono superati i limiti della correttezza, perché quando la provocazione personale arriva all’esasperazione, prevarica sul rispetto delle regole istituzionali.

Il rispetto è la condizione fondamentale per l’espletamento del nostro mandato e soprattutto per fare un lavoro di qualità ed un buon servizio al Paese!

Il Collega Canti, come ha riferito ieri, intervenne nella seduta dell’Ufficio di Presidenza del 7 giugno scorso condannando quanto accaduto, ed i fatti sono chiari e riportati in maniera dettagliata nel verbale – “…..Il Consigliere Stefano Canti sottolinea come il comportamento del Consigliere Ciavatta sia stato offensivo, ma ritiene che sia il Consigliere Ciavatta a dover porgere le scuse e non l’Ufficio di Presidenza , “ ben diversi da come riferiti da alcuni consiglieri di R.F., perché forse qualcuno avrebbe voluto un coinvolgimento della Democrazia Cristiana nella vicenda.

Mi dispiace che il Consigliere Fiorini, una persona che stimo, sempre corretto e di grande levatura politica, oggi venga utilizzato come pretesto per strumentalizzare la vicenda, anche se in una contingenza molto grave, alla presenza delle Loro Eccellenze, che va stigmatizzata e condannata.

Un episodio che non si discosta molto da tanti altri, che invece essere avvenuti in Ufficio di Presidenza, sono accaduti in quest’aula a microfoni accesi e ascoltati da tutta la cittadinanza.

Allo stesso modo gravi sono stati gli attacchi rivolti alla DC, a dir poco offensivi, quando sui Social il collega di R.F. Pier luigi Zanotti, ha ridicolizzato il Segretario del Partito Giancarlo Venturini ed il collega Stefano Canti, ritratti su uno “zerbino” per rimarcare la sudditanza, dal loro punto di vista, della DC al Movimento Rete, che non è tra l’altro la prima volta che accade e di cui a distanza di due mesi attendiamo le scuse!

Così facendo AP ha strumentalizzato un episodio, ed ha attaccato una forza politica che aveva invece cercato di riportare il dibattito su un piano politico stigmatizzando l’accaduto, come si evince dal verbale della seduta.

Tornando alla presentazione delle dimissioni mi auguro che il collega Fiorini accolga l’invito, che già chi mi ha preceduto gli ha rivolto, di ripensare alla decisione di dimettersi perché è una persona che rispetto e mi dispiace. Le dimissioni sono sempre una sconfitta e credo che non sia un requisito che gli appartenga, in quanto, seppur non abbiamo una conoscenza reciproca approfondita, la ritengo una persona coraggiosa che non si arrende di fronte alle difficoltà e le sue dimissioni rappresenterebbero una perdita per tutti.

Grazie