Assemblea programmatica GDC 2021 – Alessandro Camassa: Istruzione e formazione

21 Lug 2021

Come Movimento Giovanile vorremmo imporre una revisione dei percorsi di istruzione e formazione che includano le necessarie competenze scientifiche, tecnologiche e linguistiche ormai indispensabili, puntando ad elevare il percorso scolastico e formativo, tenendo conto però dell’importanza dell’integrazione del giovane nel mondo del lavoro. Va poi incentivata l’istruzione universitaria e post universitaria al fine di fornire […]

Come Movimento Giovanile vorremmo imporre una revisione dei percorsi di istruzione e formazione che includano le necessarie competenze scientifiche, tecnologiche e linguistiche ormai indispensabili, puntando ad elevare il percorso scolastico e formativo, tenendo conto però dell’importanza dell’integrazione del giovane nel mondo del lavoro.

Va poi incentivata l’istruzione universitaria e post universitaria al fine di fornire al sistema paese professionalità e competenze adeguate a costituire una nuova classe dirigente. Attualmente i posti di vertice, sia in ambito privato sia in ambito pubblico, vengono per lo più affidati a personale esterno. È importante costruire percorsi di specializzazione e di affiancamento lavorativo, capaci di fornire a noi giovani possibilità di valorizzare le nostre potenzialità, oggi spesso mortificate.

Gli interventi da effettuare sono molteplici, tra questi ne abbiamo individuati alcuni assolutamente prioritari:

Educazione alla cittadinanza: è sicuramente una materia fondamentale da portare alle scuole per dare ai ragazzi maggiore coscienza e conoscenza su temi di vita quotidiana. Crediamo che le tematiche principali da affrontare siano:

  • economia domestica
  • approfondimento delle tematiche sensibili quali disturbi alimentari, violenza di genere, violenza, sessualità, dipendenze e abuso di sostanze, sicurezza stradale e tematiche ambientali
  • approfondimento oggettivo delle tematiche relative allo Stato quali elezioni, referendum e conseguente afflusso alle urne, dando consapevolezza ai ragazzi della situazione attuale

Potenziamento dell’orientamento: piccoli interventi mirati per rendere il percorso verso il mondo universitario e quello lavorativo più agevole ed efficace.

Orientamento verso il mondo del lavoro: avviare un percorso in collaborazione con sindacati e figure specializzate, mostrando ai ragazzi argomenti come la stesura di un CV, le modalità di presentazione ad un colloquio, la conoscenza dei contratti di lavoro e l’iscrizione alle liste di collocamento

Orientamento verso il mondo universitario: avviare un percorso in collaborazione con docenti universitari e figure specializzate

Implementare nuovi corsi universitari: stringere accordi con università rinomate per portare nuovi corsi di laurea in territorio ed aumentare il prestigio del nostro sistema scolastico e universitario.

Competenze digitali e tecnologiche: il mercato del lavoro ricerca sempre più personale con conoscenze digitali e tecnologiche ed ora come ora la domanda non viene sufficientemente soddisfatta dall’offerta. Per questo riteniamo sia fondamentale incrementare la padronanza di queste materie.

DAD: dopo l’implementazione ed il potenziamento di questo strumento a causa della pandemia, sarebbe opportuno non lasciarlo cadere in disuso. Si potrebbe utilizzare, infatti, per chi si trova impossibilitato a frequentare le lezioni per un periodo prolungato.

Potenziamento delle materie linguistiche: con l’avvicinamento dell’accordo di associazione con l’Unione Europea e la necessità sempre più impellente di interfacciarsi con Paesi esteri, sia per motivi lavorativi che di studio, acquista maggiore importanza la capacità di conoscere e sapersi esprimere nelle principali lingue internazionali.

Questi sono solo alcuni dei punti da affrontare per modernizzare il nostro sistema scolastico e universitario. È fondamentale puntare sulla crescita dei giovani che sono e saranno la risorsa essenziale per la longevità dello Stato. Sarà quindi importante formare persone competenti in ogni ambito lavorativo valorizzando le capacità di ognuno.