Alessandro Scarano: PdL Disciplina della coltivazione, trasformazione, commercio e utilizzo di prodotti a base di cannabis destinati esclusivamente ad uso medicinale o terapeutico

29 Apr 2021

Grazie Eccellenza,

Eccellenze, Colleghi Consiglieri,

esprimo soddisfazione per questo progetto di Legge che viene portato all’attenzione dell’Aula Consiliare in prima lettura quest’oggi esprimendo condivisione alla relazione illustrata dal Segretario di Stato Roberto Ciavatta.

Si tratta di un progetto di Legge organico che disciplina la coltivazione, trasformazione, commercio ed utilizzo di prodotti a base di cannabis destinati esclusivamente ad uso medicinale o terapeutico e pertanto si da una risposta in questo senso.

Ritengo che con questo progetto di Legge si possano raggiungere due importanti obiettivi; da un lato disciplinare in modo chiaro l’utilizzo di cannabis ad uso terapeutico o medicinale e dall’altro penso che si un progetto che abbia tutte le potenzialità per poter anche essere un valido strumento per il rilancio dell’economia mediante l’insediamento di realtà produttive.

L’utilizzo di cannabis ad uso terapeutico, già praticato in diversi Paesi da diversi anni, ha dimostrato effetti estremamente positivi nei confronti di pazienti affetti da differenti patologie, alcune tra l’altro, particolarmente gravi.

È, pertanto, positivo dal mio punto di vista che si discuta quest’oggi di tale progetto di Legge e vorrei sottolineare come la classe politica debba essere in grado di superare ostacoli ed ideologie quando si fanno gli interessi per la collettività e penso che ciò di cui stiamo discutendo ne sia l’esempio.

Il PdL è ben formulato e disciplina la commercializzazione, l’utilizzo, l’importazione, esportazione e transito, la documentazione e custodia; ritengo però importante e significativo il Capo II inerente alle autorizzazioni.

Questo aspetto lo ritengo fondamentale affinché chi decida di operare in questo settore abbia tutte le competenze, capacità e referenze. Come dicevo precedentemente, l’uso di cannabis ad uso terapeutico, e tutto ciò che questo comporta, potrà davvero essere un settore per il rilancio anche dell’economia ma affinché ciò possa avvenire è necessario che non vi siano storture al fine di non dover poi mettere in discussione l’intero progetto.

Credibilità e professionalità dovranno essere l’elemento imprescindibile per coloro che decideranno di approcciarsi a questo settore insediandosi nel nostro Paese.

Concludo, Eccellenze, esprimendo il mio apprezzamento e condivisione al Progetto di Legge che viene portato oggi in prima lettura all’attenzione dell’Aula Consiliare.