Confermiamo la contrarietà ma precisiamo.

La contrarietà al gradimento non è sulla persona del Dott. Capuano, ma sulle modalità con cui il Governo ha voluto procedere.
In primis per lo stravolgimento dello Statuto di Banca Centrale per aver voluto la nomina del Direttore da un Consiglio Direttivo in cui 4 membri su 5 sono dimissionari e il Presidente non ha condiviso la nomina stessa ed ha presentato le sue dimissioni, motivandole con la non condivisione delle scelte che il Governo sta compiendo.
A questo si aggiunge il rifiuto di fornire le informazioni e la documentazione indispensabili per garantire con trasparenza la piena legittimazione della nomina e del ruolo che il Direttore sarà chiamato a svolgere.

San Marino, 27 Settembre 2017

Ultima modifica il Giovedì, 28 Settembre 2017
Letto 45 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Login

Privacy Policy

Cerca nel sito