Grazie Eccellenza, Colleghi consiglieri, la mozione di sfiducia presentata dalle forze di opposizione alle Loro Eccellenze mette in discussione l’operato del Segretario di Stato alle Finanze Celli,

un atto estremo a cui siamo arrivati per difendere la democrazia, le Istituzioni ed i diritti dei cittadini. Quando si arriva a dover discutere dell’operato di una persona significa che non è stato possibile arrivare ad un confronto, ad una condivisione degli atti governativi ed il clima ovviamente si scalda e le tensioni aumentano. In questi 6 mesi da quando questo governo si è insediato, ci siamo giocati tutto! Tutti i provvedimenti adottati in questi mesi hanno visto protagonista il Segretario Celli di cui oggi chiediamo le dimissioni. Penso agli Ordini del giorno del 20/12/2016 per l’istituzione di un confronto permanente con i vertici di Banca centrale ed anche tra maggioranza ed opposizione, l’odg del 19/04/2017 sulla situazione di Cassa di Risparmio entrambi disattesi, le dichiarazioni del Segretario Celli sul ricorso dei soci Asset Banca contro il commissariamento, le varie deliberazioni avvenute all’interno dell’Assemblea di Cassa di Risparmio sostenute dal Segretario in contrasto con le deliberazioni del Consiglio Grande e Generale, le numerose prese di posizione pubbliche nei confronti delle decisioni del Tribunale, ed anche rispetto al ruolo di Banca Centrale.
Stupisce l’arroganza con cui questo esecutivo continua a deliberare d’imperio senza voler condividere i provvedimenti non solo con le opposizioni, ma con tutto il paese.
Non è più accettabile questa politica avete sorpassato ogni limite state distruggendo il paese senza dare le risposte alla cittadinanza!!
Guardiamo che cosa avete fatto domenica 9 luglio, indebitato i cittadini con il debito pubblico! Una rappresentatività nel paese di appena il 30% non può arrogarsi il diritto di fare scelte distruttive. E’ inaccettabile che ancora oggi il Governo continui ad essere arroccato sulle proprie posizioni senza confrontarsi e riconfermi la volontà di voler proseguire il percorso avviato a tutela dei risparmiatori!!
Ma di quale tutela stiamo parlando !!! Abbiamo un Governo che delega BCSM a liquidare banche, segno che è un esecutivo debole da un punto di vista di conoscenze finanziare ed economiche, incapace di gestire l’economia del Paese. Lei Segretario avrebbe dovuto fermare questo ruolo distruttivo di Banca Centrale, che invece di risolvere i problemi ha provocato una fuoriuscita di liquidità dalle banche sammarinesi alimentando un clima di incertezza che ha spinto i sammarinesi a portare fuori territorio i propri risparmi; invece ha proseguito la strada che qualcuno le ha tracciato a favore di una sola banca danneggiando l’intero sistema. La definirei quasi una gestione dilettantistica della cosa pubblica la sua, che ha creato danni enormi alla Repubblica di San Marino, che aimè non riusciremo mai più a recuperare. Oggi ci troviamo in una condizione tale che nessun investitore serio verrà mai ad investire nel nostro paese.
La mozione di sfiducia che stiamo discutendo contesta anche l’approvazione del passaggio dei rapporti giuridici di Asset Banca in Cassa di Risparmio. Per quanto riguarda le accuse di malagestio, criticità e gravi dissesti, rivolte dal Governo ad Asset in conferenza stampa, credo che debbano ancora essere provate e mi asterrei da dichiarazioni di questo tipo. Il danno che i vostri atti e quelli di Banca Centrale hanno prodotto ad Asset sono di proporzioni inaudite, anche perché dobbiamo ricordare che è mancato il contraddittorio ed il confronto con la proprietà più volte sollecitato, mai concesso e tanto meno motivato. Il Governo avrebbe fatto meglio ad astenersi da dichiarazioni di questo genere anche perché non credo che all’interno dell’esecutivo ci siano professionalità con altissime competenze nel settore bancario e finanziario tali da poter giustificare certe dichiarazioni. E lo avete detto voi che non siete all’altezza nel momento in cui avete approvato la Delibera n.15 del 6 giugno 2017 nominando un pool di esperti a supporto della Segreteria di Stato per rilanciare il settore finanziario. Mi astengo, per rispetto, da ogni valutazione sulle persone indicate, ma mi sembra che la comprovata esperienza e professionalità finanziaria non sia tra le migliori qualità che essi posseggono, considerato che ad oggi hanno avuto modo di poter esprimere le loro capacità, con merito, in ambiti ben diversi da quello finanziario.
Lei Segretario Celli oggi deve avere il coraggio di ritirarsi, con umiltà, e riconoscere di aver sbagliato, di non essere stato in grado di rilanciare lo sviluppo ed il settore bancario, ma di averlo affossato completamente.
Le manifesto l’indignazione del mio partito e di tanti cittadini per i provvedimenti infami adottati negli ultimi mesi in cui lei ha avuto un ruolo predominante e che stanno portando sul lastrico migliaia di cittadini ed investitori per colpa sua e del Governo. A fronte di tutto questo è mio dovere esprimerle la totale indignazione. Devo purtroppo dirle che nel suo riferimento non sono trapelati elementi di compassione verso migliaia di cittadini truffati dai provvedimenti su Asset Banca che questo Governo ha avvallato. Vi meravigliate se alcune forze di opposizione presentano una mozione di sfiducia su un Segretario di Stato quando non date le risposte richieste? Pensavate di essere immuni da qualsiasi critica da parte dei cittadini? Trovo giusto che oggi lei Segretario Celli sia qui a motivare di fronte alla cittadinanza il suo operato e fornire chiarimenti.
Questo Governo ha o no favorito in questa legislatura gli interessi di una Banca a danno delle altre? La risposta è si, attraverso l’emissione dei Decreti n. 78,79,80...... decreti infami, assurdi, che hanno rivalutato una banca che era in grande difficoltà, e ne hanno fatto chiudere un’altra. Ma pensate davvero di prendere in giro un paese intero con le vostre “balle” che state raccontando per motivare queste scelte basate su due pesi e due misure! Credo che l’elettorato non si farà prendere in giro più quando si recherà nuovamente alle urne! State continuando a gestire i nostri soldi in maniera poco trasparenze, perché Banca Centrale e la vigilanza effettuano controlli solamente su alcune banche. Questo lo dobbiamo dire!! L’operato di questo esecutivo non è purtroppo al di sopra di qualche sospetto e gli esposti che la DC ha presentato in questi mesi lo provano, come pure la richiesta di Commissione di inchiesta conferma la necessità di fare chiarezza su numerosi collegamenti ed atti finalizzati a certe operazioni poco trasparenti.
A questo punto dopo che avrete concesso tutte le esenzioni e benefici a soggetti privati con che cosa pensate di finanziare la sanità, il pagamento degli stipendi, l’istruzione, gli investimenti pubblici?? Come pensate di finanziare lo Stato? Con il debito pubblico? Chiedendo finanziamenti all’estero e legandoci mani e piedi chissà a quale organizzazione internazionale a cui dovremo pagare gli interessi e restituire le somme? Attendiamo una sua risposta. Mi accingo a concludere.
Oggi Segretario Celli attraverso la mozione di sfiducia, le opposizioni non vogliono mandare a casa nessuno e tanto meno restaurare il “vecchio regime” –come Lei l’ha definito-, un vecchio regime che però nella passata legislatura non ha fatto chiudere le banche, che non aveva creato il debito pubblico e venduto il paese, che ha salvaguardato i Fondi pensioni ed ha sempre avuto a cuore la tutela dell’interesse generale della comunità sammarinese.
Non so che cosa succederà, molto probabilmente la mozione sarà bocciata in virtù di una legge elettorale ingiusta che vi ha affidato il Paese con un 30% di consensi e continuerete su questa strada distruttiva. La DC voterà SI alla mozione .
Grazie

Letto 288 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Login

Privacy Policy

Cerca nel sito