Il 16 marzo 1978 un commando delle Brigate Rosse rapisce in via Fani a Roma l'onorevole Aldo Moro, Presidente della Democrazia Cristiana e più volte Presidente del Consiglio dei Ministri in Italia.

Il suo corpo senza vita fu ritrovato il 9 maggio successivo al termine di 55 giorni di prigionia.

Il Partito Democratico Cristiano Sammarinese desidera ricordare Aldo Moro, grande statista italiano, che ha condotto la propria azione politica mosso dalla capacità di credere in un mondo più pieno, più ricco di opinione e sfumature e con una profonda fiducia nella forza del dialogo.

Aldo Moro era un cattolico osservante e praticante e la sua fede in Dio si rispecchiava nella sua vita politica.

È stato, e sarà sempre, un punto di riferimento ed uno stimolo per tutti coloro che vogliano continuare con la propria esperienza umana la storia tracciata nel solco della tradizione politica Democratico Cristiana.

« Per quanto si sia turbati, bisogna guardare al nucleo essenziale di verità, al modo di essere della nostra società, che preannuncia soprattutto una nuova persona più ricca di vita e più consapevole dei propri diritti. Governare significa fare tante singole cose importanti ed attese, ma nel profondo vuol dire promuovere una nuova condizione umana. » Aldo Moro, Relazione al XII Congresso della Democrazia Cristiana, Roma, 9 giugno 1973

L’Ufficio stampa del PDCS

San Marino, 15 marzo 2017





Lascia un commento

Login

Privacy Policy

Cerca nel sito